Nell’immaginare i percorsi annuali che accompagnano e danno sostanza all’anno oratoriano, partendo dal brano di Luca 10, Marta e Maria, che traccia il cammino pastorale della Chiesa italiana per questo secondo anno di sinodo universale, si allarga lo sguardo anche agli altri testi evangelici che, sullo sfondo di Betania, hanno per protagoniste le due sorelle, il loro fratello Lazzaro e Gesù: il ritorno in vita di Lazzaro (Gv 11,1-46) e l’unzione di Betania (Gv 12,1-11; Mc 14,3-9; Lc 7,36-50; Mt,26,6-13)

Il Cortile dei Sogni

Il Cortile dei Sogni si rivolge al gruppo di persone che guida l’oratorio insieme ai preti della parrocchia (in alcuni casi si chiama consiglio dell’oratorio o commissione oratorio). In continuità con il cammino avviato già da alcuni anni di riflessione costante sull’oratorio e sulla sua missione educativa, si aggiungono ai materiali già elaborati in precedenza e sempre disponibili sul sito www.focr.it/formazione/il-cortile-dei-sogni alcune nuove schede che si inseriscono nel cammino sinodale. 

Mistagogia

Tempo prezioso e delicatissimo del passaggio tra l’infanzia e la prima adolescenza, tra l’essere piccoli e il sentirsi grandi. È questo il tempo delle prime scelte e della scoperta di avere delle proprie convinzioni anche in ambito di fede. È una sfida per gli educatori che non si può evitare. È il tempo delle scuole medie che fa parte integrante ed essenziale del cammino dell’Iniziazione Cristiana e che chiede alle nostre comunità la capacità ci accompagnare i ragazzi, non più bambini, in un percorso fatto di esperienze e concretezza, più che di parole e buoni propositi. Esagerando un po’ si potrebbe dire che se i primi anni di Iniziazione Cristiana sono il tempo di Maria che ascolta il maestro, la Mistagogia è il tempo di Marta che si dà da fare per lui. Il quarto cantiere di Betania suggerito dal Vescovo Antonio alla nostra diocesi per aggiornare con chiarezza e decisione gli orientamenti diocesani sull’iniziazione cristiana ci aiuti a dare tutta l’attenzione necessaria anche alla mistagogia. Come di consueto il sussidio annuale per il catechismo di questa fascia di età vuole essere un aiuto concreto. A chi conclude il cammino della mistagogia, ai ragazzi e ragazze di terza media, è rivolta la proposta di un pellegrinaggio a Roma nei giorni immediatamente dopo la Pasqua, per giungere alla professione della fede sulla tomba degli apostoli, mentre il tradizionale incontro dei Cresimandi e Cresimati con il Vescovo è da intendere sempre di più come il momento di ingresso in questa fase del cammino di iniziazione cristiana.

Adolescenti

L’oratorio si impegna con loro, accetta la sfida della relazione educativa con chi è proprio nell’età della sfida al mondo adulto, della provocazione e del bisogno a volte esasperato di attenzione e insieme di autonomia. L’oratorio si rende presente non stancandosi di offrire percorsi significativi e motivanti, seri e avvincenti, concreti ma non superficiali. Un cammino di catechesi che è cammino di gruppo, di relazione, di crescita personale e necessariamente comunitaria nell’ascolto di Gesù che parla alla vita e nella condivisione di esperienze di vita in cui scoprire insieme la presenza di Gesù. Ancora una volta Marta, Maria e Lazzaro accompagnano i ragazzi nell’accoglienza di Gesù nella loro casa, per scoprire, come i tre di Betania, che in realtà è Gesù ad accogliere loro nella sua pienezza di vita. Il pellegrinaggio adolescenti a Barcellona, sfruttando il ponte della solennità dei Santi, vuole essere un’opportunità e un suggerimento per riconvocare e ricompattare il gruppo dei ragazzi che terminata l’estate rischiano di disperdersi un po’, in modo da proseguire con loro un cammino che dura tutto l’anno e che non si esaurisce nelle poche settimane, pur intense e belle, di grest. Anche per gli adolescenti è offerto un sussidio per un percorso annuale che riprende in parte anche i temi del grest Batticuore. L’attenzione educativa per gli adolescenti è condivisa anche dalla Chiesa Italiana e testimoniata dalla pubblicazione del progetto pastorale “Seme diVento” disponibile in focr e on line (semedivento.it).

Giovani

In questi ultimi anni sono state diverse le occasioni che hanno visto protagonisti i giovani al centro della vita ecclesiale: il sinodo diocesano dei giovani (Cremona 2016-2018), il sinodo universale dei vescovi sui giovani (2018), l’esortazione apostolica postsinodale di papa Francesco ai giovani Christus vivit (2019) e l’incontro regionale a Milano di una delegazione delle diverse diocesi con tutti i vescovi della Lombardia il 6 novembre 2021. Questo cammino continua sia a livello regionale che a livello diocesano tenendo conto di tutti i passi già fatti e continuando a camminare come Chiesa insieme ai suoi giovani. Vengono offerte schede, materiali, occasioni, supporto ai percorsi locali o zonali, insieme alle proposte del Centro Diocesano Vocazioni. Torna l’appuntamento con la veglia di Cristo Re, nuovo appuntamento per la celebrazione diocesana della Giornata Mondiale della Gioventù. Quest’anno sarà l’occasione di invitare i giovani alla partecipazione alla celebrazione internazionale della GMG che si terrà all’inizio di agosto a Lisbona. 

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi