In musica

Ecco testo e musica che accompagneranno il nuovo anno oratoriano: un brano che suggerisce i passi che faremo insieme nei prossimi mesi.

Testo: Pierpaolo Pini
Musica: Michele Bosetti, Sandro Barosi, Pierpaolo Pini
Voce: Anes
Arrangiamento e mixer: Giacomo e Tommaso Ruggeri

 

Nel Vangelo di Matteo si legge: ”Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa.” Non solo luce, ma anche sale, sapore e gusto della terra. Gesù ci ricorda ancora la nostra importanza e il nostro valore, che reca insieme una grande responsabilità, il massimo impegno, la voglia di mettersi in gioco: a cosa servirebbe il sale se perdesse sapore? Come potremmo illuminare la notte con una sola debole luce? Cosa sarebbe della nostra vita se fosse insipida e fosca? È forse anche per questo che spesso si fa fatica a tener fede a questo impegno: spesso il Signore ci chiama, ci chiede di far fruttare ciò che abbiamo e che siamo, ma le nostre convinzioni, la nostra pigrizia, le distrazioni lungo il cammino rendono la strada più irta e difficoltosa. Questo è quello che può accadere ad un io ipotetico come quello della canzone, in cui nelle strofe si trova il dialogo tra un ragazzo (prima parte di ogni strofa) e Gesù (seconda parte): Lui non ci abbandona mai, da sempre ci accompagna, sta a noi fare chiarezza nella nostra vita, fare luce, e seguirlo lungo la strada così più semplice e bella. Mai come oggi questo mondo ha bisogno di sapore, di senso, e di rischiarare le tante, troppe, situazioni cupe. “Luce e sale, terra e mare”: il legame tra le due cose è evidente ed è come se con le sue parole Gesù ci stesse ricordando che noi facciamo parte del mondo in cui viviamo e in un certo modo lo siamo. Custodire questo mondo, nutrirlo, renderlo migliore e fare lo stesso della nostra vita. Tutto questo è possibile se noi lo vogliamo, se la lucerna viene accesa per illuminare la casa, e insieme alle altre illumini il paese; ognuno è luce e sale del mondo e ciascuno è chiamato a dare il suo pizzico di sapore e accendere il proprio cuore.

Pier

Clicca qui per scaricare il testo dell’inno “Luce e sale”

La chiamata giovane al Vangelo

Anno oratoriano 2016-2017POSTER Anno Oratoriano 2016-2017 impaginato_PREVIEW

Verso il sinodo dei giovani: un primo anno di preparazione

Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa.

Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli.  

Matteo 5,13-16

L’idea di fondo

Papa Francesco ha ricordato ai vescovi che se serve un programma pastorale, questo è attingibile dalle pagine della Evangelii Gaudium. Anche il Vescovo Antonio al suo arrivo a Cremona lo ha indicato come scelta di base e indicazione profetica.

Riprendere i respiri della Evangelii Gaiudium significherà per gli Oratori cremonesi e la pastorale giovanile della Diocesi non interrompere la lettura del capitolo 5 di Matteo; anzi continuarla – in consonanza con la scelta di tutta la Diocesi che si concentrerà proprio sul primo grande discorso matteano, quello della Montagna – e soffermarsi sulle immagini forti ed evocative che succedono direttamente alle beatitudini: “non si può tenere nascosta una città costruita su di un monte”… ma soprattutto “voi siete sale della terra e luce del mondo”.Cover GIOVANI Cittadini del cielo_PREVIEW

Dopo aver ascoltato lo spirito delle Beatitudini ed averne cercato concretezza nelle opere di misericordia, ora è il momento di lasciarsi stimolare ad essere “chiesa in uscita”, ma anche “oratori in uscita” e perché no? “educatori in uscita”: una “uscita” che racconta uno stile, chiede una scelta di bellezza e di servizio, aiuta a recuperare la radice di una fede viva ed utile.

Ed ancora: questa uscita, resa esplicita dalle tre metafore evangeliche della luce, del sale e della città, potrà opportunamente servire anche l’avvio di pensiero sul Sinodo dei giovani, voluto dal Vescovo come spazio di protagonismo giovanile e luogo di ascolto delle nuove generazioni.

 Gli strumenti

Verranno rilasciati nelle prossime settimane gli strumenti ormai consueti:Cover ADO Gente che dà sapore_PREVIEW

. verrà a giorni pubblicato il Mosaico di programmazione, che coincide con il numero “estivo” del mensile Focr, contenente il Messaggio del Vescovo, una proposta di programmazione annuale e le principali indicazioni di percorso, date e attenzioni diocesane (compresi Traiettorie di sguardi, Azione cattolica, Frati Cappuccini, Suore Adoratrici…);

. il calendario formativo dell’area giovani in collaborazione con l’Ufficio catechistico (ci si concentrerà sulla mistagogia e sulla sua alleanza con l’Oratorio, nei mesi di settembre-ottobre)

. una sussidiazione annuale per adolescenti (Clicca qui per scaricare Gente che dà sapore) e giovani (Clicca qui per scaricare Cittadini del cielo), affiancati poi da altre attenzioni per i tempi liturgici;

. le schede formative per le équipes educatori degli Oratori.

Per scaricare la locandina del prossimo anno oratoriano clicca qui.

. lo schema di preghiera/adorazione per gli educatori

Per scaricare il pdf clicca qui

. lo schema di veglia/celebrazione della Parola e mandato per gli educatori

Per scaricare il pdf clicca qui

. le schede educatori

Per scaricare il pdf clicca qui

La prospettiva

Questo l’orizzonte delle tante proposte: consentire a ciascuno un cammino condiviso e sollecitare adattamenti e scelte originali in loco. Un’attenzione specifica verrà riservata al percorso del Sinodo dei Giovani, che assumerà il volto di un vero e proprio cantiere, costruito da passaggi e occasioni condivise. Il primo anno di cammino, il 2016-2017, sarà orientato allo studio, al confronto e all’ascolto dei giovani e degli ambienti educativi.

Materiali

Per l’inizio del nuovo anno oratoriano presentiamo i materiali da esporre negli Oratori: sono banner personalizzabili con il nome della parrocchia/oratorio o anche nelle misure. Per info e ordini contattare la segreteria Focr (037225336).

Presentazione BANNER AO

 

Banner anno oratoriano, misure 150×150 cm, personalizzabile,  con borchie, € 90,00 (IVA compresa).

 

 

Presentazione STRISCIONI AO ok

 

  • Banner “Voi siete Luce del mondo“, periodo settembre – dicembre, misure 220×80 cm, personalizzabile,  con borchie, € 90,00 (IVA compresa);
  • Banner “Voi siete Sale della terra“, periodo gennaio – marzo, misure 220×80 cm, personalizzabile,  con borchie, € 90,00 (IVA compresa);
  • Banner “Non può restare nascosta una Città sul monte“, periodo aprile – giugno, misure 220×80 cm, personalizzabile,  con borchie, € 90,00 (IVA compresa).
Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi