Perché anche l’Oratorio è missione!

Certo, partirà il Sinodo dei giovani con ben tre passaggi: la serata di conoscenza e orientamento, venerdì 12 gennaio dalle ore 20,00 in seminario; la veglia di preghiera per le comunità parrocchiali a Vescovato sabato 20; e la prima assemblea sinodale a Sospiro domenica 21 gennaio. Tuttavia desideriamo non perdere la ricorrenza annuale della settimana dell’educazione che ci consente di rimettere al centro dell’attenzione comunitaria il tema dell’educare in Oratorio,  in comunità e nella rete delle agenzie educative, in primis con le famiglie. Ecco allora le tre proposte per il gennaio 2018:

  1. Innanzitutto il preghiamo: suggeriamo che gli educatori e i genitori si ritrovino per un momento di preghiera e ascolto della Parola e sussidiamo le due classiche formulazioni: l’adorazione eucaristica e la liturgia di ascolto della Parola.

Scarica qui lo schema di Adorazione

Scarica qui lo schema per la Veglia di preghiera 

  1. In secondo luogo l’approfondiamo: invitiamo ad un pomeriggio di studio sulle dimensioni, le sfide e le possibilità della pastorale giovanile nelle unità pastorali, sabato 20 gennaio in Focr (presso il Centro pastorale diocesano, via S. Antonio del fuoco 9/a), sacerdoti, genitori ed educatori interessati, per un momento di verifica e lo scambio di buone prassi.

Scarica qui la locandina del 20 gennaio 2018

  1. Infine il riflettiamo con uno strumento agile che metterà a fuoco la dimensione missionaria dell’Oratorio e della Pastorale giovanile nei concreti territori locali: Mission to young, un insieme di brevi focus sulle risorse e la mentalità missionaria dei nostri ambienti educativi. Troverete anche una traccia di lavoro che vi chiediamo di far pervenire in Focr perché serva come materiale di partenza per la costruzione di un ulteriore momento formativo e di condivisione, mercoledì 14 e giovedì 15 marzo 2018 per la consueta Due giorni Assistenti ed Educatori diocesana.

Scarica qui lo strumento di lavoro Mission to young

La memoria di don Bosco e dei Santi della carità educativa – come non ricordare anche san Vincenzo Grossi! – può aiutare ancora una volta a vivere la missione specifica dell’Oratorio nelle condizioni odierne di società, cultura e Chiesa.

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Informativa Cookies

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close